Interesse e partecipazione per l’edizione 2011 dell’evento

Una buona partecipazione di pubblico, un notevole interesse per l’argomento. Si archivia a Bra con una crescente partecipazione di pubblico, dopo il debutto dell’anno passato, la seconda edizione del Linux day organizzata sotto la Zizzola. Nella giornata nazionale dedicata ai temi del software libero e delle applicazioni open source, esperti e programmatori sono intervenuti per fare luce in particolare su due delle applicazioni più interessanti nel mondo del software a sorgente aperta: il sistema operativo per dispositivi mobili Android e il programma di geo referenziazione PostGis.
Programmatori e sviluppatori, come Federico De Gioannini e Bartolomeo Bogliolo, hanno avuto modo di dare una dimostrazione pratica degli utilizzi e delle modalità di sviluppo degli applicativi, con temi introdotti da Diego Gosmar dell’Italian Linux association e con il presidente di Assoblu Onofrio Defina che ha parlato del rapporto tra risparmio energetico e utilizzo dei dispositivi Ict. Focus anche sulle comunicazioni voip (acronimo di voice over ip) e ai sistemi di call center open source grazie all’intervento di Giuseppe Innamorato e sullo sviluppo della rete di wifi pubblico sotto la Zizzola e nei comuni di Cherasco e Dogliani da parte di Lino Mollo, il presidente dell’associazione Brain che gestisce l’infrastruttura. Se Raffaele Grillo del comune di Bra ha parlato invece dell’esclusivo utilizzo di software open nella realizzazione del nuovo sito web ufficiale dell’ente, a chiudere la giornata è stato l’assessore comunale all’innovazione tecnologica, Massimo Borrelli, che ha prefigurato nuove collaborazioni e sviluppi attraverso l’utilizzo dei programmi con codice a sorgente aperta.

Leave a Reply

Login with Facebook: